Dr. Stebe

Spedizione gratuita per ordini superiori a € 70

Supporto ordini: 0294967313

Spedizione gratuita per ordini superiori a € 70

IPPOCASTANO

ippocastano-ed-escina

Nome botanico: Aesculus hippocastanum L

Parte di pianta utilizzata: Corteccia, foglie

Principali componenti attivi: escina

ippocastano-ed-escina

IPPOCASTANO

Nome botanico: Aesculus hippocastanum L

Parte di pianta utilizzata: Corteccia, foglie

Principali componenti attivi: escina

DESCRIZIONE

L’Ippocastano è un albero della famiglia Sapindaceae alto da 10 a 30 m., nativo delle foreste montane dei Balcani e ad oggi, coltivato come albero ornamentale e ombreggiante nelle regioni temperate in tutto il mondo fino a 800 metri.

Il frutto dell’ippocastano è molto simile alle castagne e per questo viene chiamato “castagna matta“, ma a differenza delle prime, presenta un giusto amaro e non è edibile.

Azioni

L’Ippocastano esercita un effetto favorevole su: sistema venoso e linfatico, sistema osteoarticolare, sistema gastrointestinale.

STOMACO INTESTINO E APPARATO DIGERENTE

  • L’ippocastano contribuisce alla regolarità del transito intestinale e alla funzionalità del sistema digerente.

Sistema MUSCOLOLO SCHELETRICO E ARTICOLAZIONI

  • L’ippocastano (foglie) è coinvolto nel mantenimento della funzionalità articolare.
Sistema venoso e linfatico
  • L’ippocastano contribuisce al mantenimento della funzionalità del microcircolo.

STOMACO INTESTINO E APPARATO DIGERENTE

  • L’ippocastano contribuisce alla regolarità del transito intestinale e alla funzionalità del sistema digerente.
Sistema osteoarticolare
  • L’ippocastano (foglie) è coinvolto nel mantenimento della funzionalità articolare.
Sistema venoso e linfatico
  • L’ippocastano contribuisce al mantenimento della funzionalità del microcircolo.

Indicato per

Adulti e Anziani.

Quando è indicata l’assunzione?

In caso disturbi causati da insufficienza venosa, fragilità capillare, gonfiore, dolore e formicolii alle gambe e cellulite.

Avvertenze

Non ci sono segnalazioni in merito all’utilizzo.

Se vuoi approfondire, clicca qui!

Bibliografia:

  1. S. Idris et al. Phytochemical, ethanomedicinal and pharmacological applications of escin from Aesculus hippocastanum L. towards future medicine. J Basic Clin Physiol Pharmacol. 2020; 10;31(5):/j/jbcpp.2020.31.issue-5/jbcpp-2019-0115/jbcpp-2019-0115.xml

  2. L. Galleli. Escin: a review of its anti-edematous, anti-inflammatory, and venotonic properties. Drug Des Devel Ther. 2019;13:3425-3437.

  3. J.R.  Morling et al. Rutosides for treatment of post‐thrombotic syndrome. Cochrane database  Sys. Rev. 2018;2018(11): CD005625

  4. A. F. G. Cicero, A. Colletti, Prontuario  di Nutraceutica ad uso umano. Scripta Manent Edizioni. 2021:177-178